Carne Ovina

Carne-di-ovino,-pecora-e-agnelloLa carne ovina è una risorsa molto antica dagli ottimi principi nutritivi che oggi non conosce sulle nostre tavole la giusta importanza. Fra tutti i cittadini europei gli italiani sono quelli che ne consumano di meno. In Italia, infatti, l’allevamento degli ovini è molto sviluppato ma è legato più che altro alla produzione di latte per la preparazione di formaggi. Le carni degli animali giovanivtrovano spazio sul mercato solo durante le festività pasquali e natalizie.

Dall’agnello al montone
La carne ovina è classificata in diverse categorie, basate sul peso e l’età degli animali.
Si definiscono agnelli da latte gli animali che hanno un peso alla macellazione inferiore ai 15 kg, agnelli leggeri quelli fra i 15 e i 25 kg, agnelloni quelli di più di 25 kg. Fra gli adulti abbiamo la pecora, che è la femmina che ha figliato almeno una volta,  il montone, maschio macellato dopo almeno un anno di vita e il castrato, maschio castrato a un mese di età e macellato alla stessa età del montone sebbene non ne raggiunga mai la taglia.

E’ essenziale associare ad ogni categoria di ovino e ad ogni taglio il metodo di cottura più adeguato; in qualunque caso la carne deve sempre essere servita molto calda, questo permette di gustarla in tutto il suo sapore.

Rispondi

  • Visualizzazioni

    10093